4 ispirazioni non per caso

2 mesi fa avevo scritto questo articolo, sulle imprese spaziali di Bezos e Branson, comparandolo all’azienda di Musk, la Space X. Non so se la cosa fosse programmata, presumo di si visto che non sono cose che butti li in qualche settimana (si l’annuncio risale al 30 marzo ndr) ma anche l’azienda di Elon ha lanciato 4 turisti “per caso” nello spazio.

Come già avevo evidenziato nell’articolo, cioè che le competenze tecnologiche di quest’azienda comparata con le altre due sono di svariati ordini di grandezza, lo si è visto nel lancio e nei successivi passaggi di Inspiration 4. Così si è chiamata l’operazione.

9vWp6aU4y8kx949aDJ3YN2aez4mhQcSxgCpeAibM1BX2n4bHwNBzGePY7YE5YnDU449joH6rc6oq7aAv15XEyKagxuezCd3t1iRNVpsahTeTQgo5HsQB8YzkDgFtXQi2M92xYY9AjAThth8TQ.jpeg

La navicella non ha “gongolato” per qualche minuto a 100km di altezza, come hanno fatto i “colleghi”, ma è proprio andata nello spazio, a 575 km di Altezza. Per dare un metro di paragone, la stazione spaziale internazionale orbita a 420 Km.

Ed anche le tempistiche, sono stati fuori per 4 giorni, non per qualche minuto di euforia paradossa urlando come le scimmiette quando vedono del cibo.

Aggiungiamoci la raccolta fondi per un ente benefico (una delle due donne è medico e prima ancora paziente di quell’ente) e alcuni esperimenti scientifici giustificano la missione anche dal punto di vista umanistico e non si limitano all’improbabile turismo per ricchi. Nonostante il comandante sia in realtà un milionario pagante (CEO di un’azienda di sistemi di pagamento) ma con brevetti di volo militari e civili comprovati da esperienza.

Vista l’orbita piuttosto in la rispetto al solito è chiaro che questo è stato un test funzionale alle missioni più toste, cioè quelle che vedono il ritorno dell’uomo sulla Luna. Ed è curioso che il tutto è stato fatto da civili e non militari, che sono ben addestrati, anche dal punto di vista fisico e mentale.

L’azienda di Bezos si era opposta alla vittoria di Musk sull’appalto indetto dalla NASA per il ritorno sulla Luna. Ma poi in appello ha perso, e non c’è da meravigliarsi sul perché. Proprio guardando questa missione nel suo complesso e cosa sono riusciti a fare. Quando le cose le fanno i professionisti veri si vedono.

Il progetto di Branson probabilmente durerà qualcosa di più di quello di Bezos, anche perché di fatto è quello con minori rischi. Ma su entrambi non ci scommetterei molto, passata la moda e i bilanci in rosso a mio parere decisamente inevitabili, calerà il sipario. Discorso differente per Space X che sicuramente riuscirà ad arrivare sulla Luna.

Fotodi copertina di SpaceX on Pexels.com

ItalianStripe2.png




visit tosolini.info website

Posted from my blog: https://blog.tosolini.info/

H2
H3
H4
3 columns
2 columns
1 column
6 Comments