La Casa De Papel 4 - First Impressions

Tunnel Wave.png


La casa de Papel is probably the most successful TV series in the world, not in English.
More than Gomorrah and The Young Pope, more than ZeroZeroZero and Dark just to give a few examples.
The reason is in the ease of identification and identification of the audience in elements of great impact such as Dali's masks, the Robin Hood syndrome and a winning scheme that has been repeated for 4 seasons now.
And it is precisely the pattern that also emerges in the first episodes of the fourth season, or fourth part to be more precise.
The pattern that sees the band come out of dangerous situations and no way out thanks to the inspiration, the usual flair of the Professor and a bit of luck.
If these elements were lucky in the first 2 seasons they are now starting to get tired.
Maybe they won't tire the general public but they certainly made the critics turn their noses up.
Arrived at the fourth season it is in fact quite frustrating to notice how everything repeats itself.
It works, it likes it, it entertains but in the end it doesn't make much sense anymore.
Would you go to an exhibition to see a painting very similar to a painting previously painted by the artist, by the artist himself?
Maybe we would.
Maybe yes, but only once.
The second time would be to bring out a clear style, a clear pattern.
The third time you would start not to get as excited as the first time.
The fourth would be that the artist has exhausted his inventiveness.
That's what's happening with Casa De Papel.
He can entertain and involve again and very well, but he is no longer able to excite or surprise.
He has run out of surprise. He has exhausted his propoulsive drive.
Characters and story always the same as themselves now.
Let's hope that the continuation of the season will make us believe again.


La casa de Papel è probabilmente la serie tv, non in lingua inglese, che sta riscuotendo più successo nel mondo.
Più di Gomorra e The Young Pope, più di ZeroZeroZero e Dark tanto per fare qualche esempio.
Il motivo è nella facilità di identificazione ed immedesimazione del pubblico in elementi di grande impatto come le maschere di Dalì, la sindrome di Robin Hood e uno schema vincente che si ripete oramai da 4 stagioni.
Ed è proprio lo schema che emerge anche nei primi episodi della quarta stagione, o quarta parte per essere più precisi.
Lo schema che vede la banda uscire fuori da situazioni pericolose e senza via d'uscita grazie all'estro, il solito estro del Professore ed un pizzico di fortuna.
Se questi elementi avevano avuto fortuna nelle prime 2 stagioni adesso iniziano a stancare.
Forse non stancheranno il grande pubblico ma di certo hanno fatto storcere il naso alla critica.
Arrivati alla quarta stagione è infatti abbastanza frustrante notare come tutto si ripeta uguale a se stesso.
Funziona, piace, intrattiene ma in fondo non ha più tanto senso.
Andreste ad una mostra per vedere un quadro molto simile ad un dipinto precedentemente dall'artista, dallo stesso artista?
Forse si.
Forse si ma solo una volta.
La seconda volta sarebbe il voler far emergere un chiaro stile, un chiaro schema.
La terza iniziereste a non emozionarvi come la prima volta.
La quarta pensereste che quell'artista ha esaurito la propria inventiva.
Questo è quello che sta accadendo con la Casa De Papel.
Riesce a intrattenere e coinvolgere ancora e molto bene, ma non riesce più ad emozionare o sorprendere.
Ha esaurito l'effetto sorpresa. Ha esaurito la propria spinta propoulsiva.
Personaggi e storia sempre uguali a se stessi oramai.
Speriamo che il prosieguo della stagione possa farci ricredere.

Life isn't a train. It's a shit tornado full of gold..png

H2
H3
H4
3 columns
2 columns
1 column
6 Comments