Registrastory cap. 21

Bene benissimo cari amici e colleghi lettori, siamo arrivati al mitico Cap 21 della mia fantastica storia di registrazioni giovanili e non solo.

img_0.14076327669839386.jpg

Godetevela tutta questa puntata.

img_0.301816553494545.jpg

Ho aperto la mia portiera e appoggiandomi con tutto il peso fuori l'ho fatto uscire dalla mia parte.

Il resto è stato qualcosa di indicibile.

img_0.5433238953191578.jpg

Abbiamo provato tutto, anche la cosa peggiore che potessimo provare.

  • prendiamo quella lastra di pietra e appoggiamola sotto la ruota, così fa presa.

img_0.1711173169158118.jpg

Noi due dietro a spingere, uno seduto dentro e due sui lati.

Appena ha dato gas la lastra di pietra è partita roteando in mezzo alle nostre gambe, appena è frecciata giù per la scarpata ricordo ancora gli sguardi di terrore ed incredulità nei nostri occhi come per dire

  • figa ma non ci avevamo proprio pensato ad una cosa del genere? Come cazzo mai non ci è venuto in mente che una cosa del genere non potesse succedere mettendo una lastra di pietra sotto un ' lanciacose? '.

Vabbè, i soliti 20 centimetri in più o in meno che salvano la vita nell'adolescenza di ognuno di noi.

Quante volte è successo di sfiorare il palo, evitare il burrone, sedersi ad un centimetro da dove cade un vaso di fiori dal terzo piano del palazzo... etc... etc...

Dopo mille tentativi la cosa l'abbiamo risolta riuscendo a tornare alla base col furgone per prendere la rincorsa con due di noi seduti sul cofano per fare peso davanti ( altra idea geniale con di fianco il burrone ).

Alla fine siamo saliti in cima e non ho mai sentito una puzza di gomma così forte in quel furgone.

Per fortuna è andata bene altrimenti sapete che figuraccia tornare il lunedì al lavoro con solo il volante e un paio di cerchioni?

  • ed il furgone che ti ho prestato? Dov'è? Dov'è finito?

  • è volato per sbaglio in una scarpata...

  • perché? Perché è volato per sbaglio in una scarpata? Non c'erano scarpate quando mi hai chiesto di prestarti il furgone per andare a farti i cazzi tuoi.

Per fortuna tutta questa storia è andata bene ed il discorso imbarazzante è surreale è rimasto impresso solo nella mia mente ed è frutto solo della mia fantasia malata.

Che paura quella volta.

E pensare che la notte prima avevo paura di pisciare fuori dal gazebo...
È proprio vera quella storia che non c'è mai limite al peggio.

Come diceva homer simpson a bart nel film lungometraggio

  • papà è il giorno più brutto della mia vita.

  • no figliolo... è il giorno più brutto della tua vita fin'ora.

Concludendo il racconto di questa avventura registrativa posso dire che ancora ricordo con nostalgia quel week end che ha unito me e gli altri ancora di più di quanto non lo eravamo già.

img_0.05549490102606469.jpg

Ciao a tutti.

img_0.3248486329729942.jpg

Continua...

H2
H3
H4
3 columns
2 columns
1 column
19 Comments