Old Hangtown (by @kork75)

Placerville è conosciuta per essere la città della corsa all'oro; la sua fondazione risale all'epoca in cui migliaia di cercatori d’oro, da tutto il mondo, si riversarono in California alla ricerca di facili guadagni. Capoluogo della contea di El Dorado ai piedi della Sierra Nevada, a circa due ore a nord-est di San Francisco, cambierà il suo stemma comunale per rimuovere un cappio che deriva dalla sua macabra reputazione di metà XIX secolo: quando nelle sue strade si verificarono deplorevoli linciaggi di sospetti criminali. Il logo di Placerville mostra un raccapricciante nodo scorsoio che penzola da un albero, praticamente da sempre, e alcuni cittadini hanno sostenuto che quel cappio fa ormai parte della storia della città, come la sua famosa frittata di ostriche e pancetta, ma altri hanno detto che è un simbolo violento e dà alla cittadina una cattiva reputazione ed è giunto il momento di dissociarlo dal nome di Placerville. Il simbolo incriminato è un marchio circolare che mostra un minatore intento a cercare l'oro in un ruscello. Il cappio è appeso a un albero sullo sfondo. Intorno all'immagine sono scritte le parole "City of Placerville", "Old Hangtown" e "1854", l'anno in cui è stata fondata la cittadina.


image.png
Immagine CC0 creative commons

Secondo la storia della città, l'area fu inizialmente chiamata “Dry Diggins” (un riferimento a un tipo di estrazione mineraria) e poi divenne nota come “Hangtown” da quando tre uomini (due francesi e uno cileno) con l'accusa di crimini furono impiccati da parte di una folla inferocita di minatori, nel 1849 . Il quarto e ultimo episodio di giustizia sommaria avvenne nel 1850, dopo che un uomo sferrò una accoltellata in un saloon. Negli anni a seguire furono presi in considerazione altri linciaggi, ma fortunatamente prevalse la ragione della Legge (o il buon senso) e i sospetti alla fine furono consegnati alle autorità e il nuovo nome Placerville superò rapidamente il nome di “Hangtown” (associato alle brutali esecuzioni sommarie). La decisione definitiva, da parte del consiglio comunale, di rimuovere il cappio è arrivata martedì 13 aprile 2021, dopo aver ascoltato i commenti dei residenti: il voto del consiglio è stato unanime. La motivazione data della città di Placerville non è solo quella di consegnare alla storia i brutali fatti di sangue risalenti a metà Ottocento, ma di guardare a una riconsiderazione delle immagini dei cappi nel contesto dell'ingiustizia razziale e della storia della violenza contro i neri in America.


image.png

Join the conversion now