Splinterlands Social Media Challenge - Homeward Journey - Full Moon Party in Anumun - A Splinterlands story [pt.123] [ENG/ITA]


gobson.png

Splinterlands logo owned by Splinterlands - Splinterlands Logo è proprietà di Splinterlands
La versione italiana dell'articolo è subito dopo quella Inglese - The Italian version of the article is immediately after the English version.

pngegg_1_.png

🇮🇹 La parte 121 del racconto la potete trovare a questo link / 🇬🇧 Part 121 of the story can be found at this links

Homeward Journey episode number 122

pngegg_1_.png
saldi_1_.png

pngegg_1_.png

Hello all Splinterlands and Hive friends. I have recently started this new project where I tell stories based on the Lore of Splinterlands and my own inventions, both of battles and cards. Let me know what you think.

pngegg_1_.png

The long journey home had begun. The three Humans, together with the gnome Supply, had set off to return to Lyveria. The journey was long and in some cases dangerous. But the Three Humans had the blessing of Kron The Undying and Spirit Of The Forest, so they would have nothing to fear... maybe...


.

.

The Swamps of the Living Moss.

The Swamps of the Living Moss is one of the strangest territories that the Kingdom of Anumun can present to its inhabitants and visitors. An indefinite territory, as indefinite are its inhabitants. The Mosses that inhabit this territory do not have a definite form, but can easily and skilfully take any shape they wish, any shape that does not have to be regulated by the senses.

Generally, the magic powers of the Kingdom of Anumun are known to be the most powerful in the entire Splinterlands, but the magic powers of the inhabitants of the Swamps territories are much more powerful: among the most powerful in the Kingdom of Anumun.

The inhabitants of the territory might seem strange and inhospitable to visitors, but this is false. The Mosses are among the most hospitable creatures in Anumun. If a visitor enters their habitat then he or she will be welcomed with the best wishes, will be taken on a tour of the territories and will be offered hospitable gifts and services. Appearances are often deceiving, and here appearances are very deceiving.

Legend has it that the Swamps of The Living Moss was founded by a mythical creature: The Living Moss, to be precise. A creature of infinite powers that can defeat any being.

The inhabitants of the territory include Anphibians and Snorkelfish.

.


.

Swamp Thing

Resembling a Human body, but made of mud and moss. With some tree-like features. Swamp Thing is one of the creatures that inhabit the Swamps of The Living Moss. A being with very strong magical powers, but with a strange physical form. He is not defined as a being as such. He was once a Human: Claudius Greenforth. He lived in Lyveria, his hometown. During the Second Invasion, he took part in the military campaign called by the Kingdom of Humans to face the armies of Mortis alongside the ranks of the Kingdom of Anumun. Since then he has lived imprisoned in the lands of the Swamps Of The Living Moss. Since that time, he has worked constantly every day to regain his old physical form and be able to return to Lyveria. He cannot leave the lands of the Swamps until he is summoned by someone with the ability to do so.
.


.

MITICA VILLAGE

Mythical Village is one of the two remaining villages of the original 7 Villages that once stood within the Kingdom of Anumun. 7 Villages for 7 Tribes, each with its own characteristics and prerogatives. 7 Villages, 7 Tribes, 7 sacred orders. After the Splintering, and after the Second Age, only 2 Villages remained of the once 7 in the entire Kingdom of Anumun. One is Mitica Village, the other is Palavan Village: belonging to the Mitica Tribe and Palavan Tribe respectively. At one time, the 7 Villages formed the real life of the Kingdom of Anumun and the 7 tribes interacted with each other in times of both peace and war, both for trade and harvest. Then the tribes suddenly shrank drastically, only two survived the Splintering and the Great Invasions. Two tribes remained, the bravest, the toughest, the truest.


MITICA HEADHUNTER

Mythic fighter of the Mythic Tribe, one of the two remaining of the original 7 tribes that populated the Kingdom of Anumun. Like all his kind, he is short in stature and the circumference of his head is five times that of a human. Always committed to the defence of his territories, born 280 years ago, entering with his soul into the body of his ancestor, he remains to this day a symbol for his village and for the whole Kingdom of Anumun. The Mythic Tribe has this peculiarity, when a member of the tribe dies, the body does not decompose. The soul of a new entity enters that body, causing multiple personalities to succeed each other in the same body. The last great fight he took part in was against the neighbours of Palavan, a historical rival of the Mythic Tribe.
.



From previous episodes

" You ... you ... you are ... no way!" said Sinder.

"I am Claudius Greenforth!" exclaimed Swamp Thing loudly.


"You said that the scriptures spoke of some visitors who would save you and take you with them to Lyveria,' said Sinder.

After a moment's pause he added: "Do you think we could be the visitors the scriptures spoke of?"


"His name within the scriptures was Dúnadan, which in our language means man of the west," replied Swamp Thing.

"Man of the west?" asked Sinder.

As he spoke those words, his hands began to glow with a pulsing light that radiated throughout the Spellbook.

Just then the prophecy seemed to have been fulfilled, the scriptures had spoken the truth.


A new beginning part.2

The new journey to the new stage had just begun, the Human friends had set off again after their stay at Mythica Village. They were now travelling towards Palavan Village, another obligatory stop on their way back to Lyveria.

The roads were clear, there seemed to be no one around. No humans, no beasts, no freight wagons.

The long road in front of them was very wide, precisely because it was used in ancient times to transport goods and animals. It was a road used for trade and logistics, but it was not unusual to find a few travellers.

"Who knows how long it is to home," said Finnerick.

" A few more days, maybe a month or less," replied Claudius.

" A month?" said Finnerick.

" Eh yes, unless we run into a snag," replied Claudius.

" No, no more unforeseen events!" said Finnerick.

" Eheh Finn, if there's one thing I've learned from this experience it's that the unexpected is always around the corner " said Sinder.

" Yes, I know. You're right, but if the lifeblood of this Kingdom of ours is on our side... then we would be faced with so many unexpected events that would be enough to last us a lifetime" said Finnerick.

" Eh yeah..." said Sinder bitterly.

" What's wrong with you Sinder? You've been weird lately," replied Finnerick.

" Nothing, Finn... I'm tired," replied Claudius.

" We all are, just a little more and we'll be home! One last effort," Finnerick encouraged him.

" It's not physical tiredness, it's mental" Claudius intervened.

"Mental? Ah, about the Summoner thing.... you say?" replied Finnerick.

" Yes. Carrying this burden takes a lot of energy, besides physical, mental energy is needed. Sinder has just started, later on the labours will be multiplied. But slowly you will learn to bear the whole burden," Claudius said, turning to Sinder.

"I hope so Claudius, the thing is.... I'm afraid," said Sinder.

" Afraid of what?" asked FInnerick.

" Fear of not being up to it, fear of not being able to bear this burden, fear of not being able to be able to bear it. Fear of failing. Fear of not being ready," Sinder replied.

"Sinder, it is normal to be afraid. We all have them, you perhaps have a few more fears. Being a Summoner comes with great responsibility, but it can also be enjoyable. Of course it is up to you to decide what to do with your powers and abilities. You could fight as you might decide not to. You could serve King Wilhelm, you could decide to join some other group. You could serve Lyveria, whether through war or peace," Claudius replied.

''For now, I have too many thoughts. Once we get to Lyveria I will decide," said Sinder.

So the Humans continued walking, a long stretch they did in silence.

Then, suddenly, a noise among the shrubs woke them from their mental terror.

" What was that?" asked Finnerick.

" I don't know Finn, it must be some beast," replied Sinder.

" Please, no more strange encounters, I can't take it anymore" replied Finnerick.

The noise seemed to have stopped, but nevertheless the Humans felt a presence.

" There is someone here," said Claudius.

" Are we being followed?" asked Finnerick.

" I don't know, we will soon find out," replied Claudius.

So the Humans stopped and turned towards the area where the noise was coming from.

" If anyone is there, let them come out! We don't want any trouble,' Finnerick said loudly.

Silence.

" Guys I think we're getting too excited, let's carry on. There is no one here," Sinder said confidently.

So the Humans started walking again, but just as they had taken their fourth step, the noise came again. This time it was much closer than the first time.

"Stop!" said Claudius.

"Damn, here we go again," replied Finnerick.

To Be Continued

pngegg_1_.png

If you want to have a look at the Lore of Splinterlands, I leave you the link to the encyclopaedia:

https://www.splinterlore.com/encyclopedia

If you are not subscribed to Splinterlands and would like to try this wonderful game, I leave you my refferal link below:

https://splinterlands.com?ref=ivanslait

All images belong to Splinterlands and all rights are reserved. I used images from the game captured through screenshots
pngegg_1_.png
goblin.png

raffigurazione di quattro tipici Goblin, intenti a litigare e banchettare - depiction of four typical Goblins, quarrelling and feasting

the_gobosn_family.png

rappresentazione della Gobson Family, la famiglia che gestisce la malavita a Gobson - representation of the Gobson Family, the family that runs the underworld in Gobson

anumun.png

Anumun

le tre immagini sono state prese da questi links / the three images were taken from these links : https://www.splinterlore.com/anumun/wild-wagon-wields-weekly-wruin-the-family-gobson-is-at-it-again ; https://www.splinterlore.com/encyclopedia

pngegg_1_.png
saldi.png
pngegg_1_.png

Salve a tutti amici di Splinterlands e di Hive. Ho da poco iniziato questo nuovo progetto in cui racconto storie basandomi sulla Lore di Splinterlands e su mie invenzioni, sia di battaglie che di carte. Fatemi sapere cosa ne pensate.

pngegg_1_.png

Il lungo viaggio di ritorno a casa era cominciato. I tre Umani, insieme allo gnomo Supply, erano partiti per far ritorno a Lyveria. Il percorso era lungo e in alcuni casi pericoloso. Ma i Tre Umani avevano la benedizione di Kron The Undying e di Spirit Of The Forest, per cui non avrebbero avuto nulla da temere... forse...




The Swamps of the Living Moss

The Swamps of the Living Moss è uno dei territori più strani che il Regno di Anumun possa presentare ai suoi abitanti e visitatori. Un territorio indefinito, come indefiniti sono i suoi abitanti. I Mosses che abitano questo territorio infatti non hanno una forma definita ma possono abilmente e facilmente prendere qualsiasi forma desiderino, qualsiasi forma che non perforza deve essere regolata dai sensi.

Generalmente i poteri magici del Regno di Anumun sono famosi per essere conosciuti come i più potenti dell'intero Splinterlands, ma i poteri magici degli abitanti dei territori dello Swamps sono molto più potenti: tra i più potenti del Regno di Anumun.

Gli abitanti del territorio potrebbero sembrare strani ed inospitali ai visitatori, ma questo è falso. I Mosses sono tra le creature più ospitali di Anumun. Se un visitatore entra nel loro habitat allora sarà accolto con i migliori auspici, sarà portato a visitare i territori e gli saranno offerti doni e servizi ospitali. Spesso l'apparenza inganna, e qui l'apparenza inganna parecchio.

La leggenda vuole che lo Swamps of The Living Moss fu fondato da una creatura mitica: The Living Moss, per l'appunto. Creatura dai poteri infiniti che può sconfiggere qualsiasi essere.

Tra gli abitanti del territorio troviamo Anphibians e Snorkelfish.



Swamp Thing

Dalle sembianze simili ad un corpo Umano, ma fatto di fango e muschio. Con qualche fattezza di albero. Swamp Thing è una delle creature che popolano le Swamps of The Living Moss. Un essere dai poteri magici molto forti, ma dalla stramba forma fisica. Non è definito come essere in quanto tale. Una volta egli era un Umano: Claudius Greenforth. Viveva a Lyveria, sua città natale. Durante la Seconda Invasione partecipò alla campagna militare indetta dal Regno degli Uomini per fronteggiare le armate di Mortis a fianco degli schieramenti del Regno DI Anumun. Da allora vive imprigionato nelle terre dello Swamps Of The Living Moss. Da quel tempo lavora costantemente ogni giorni per tornare a riprendersi la sua vecchia forma fisica e poter far ritorno a Lyveria. Non può lasciare le terre delle Swamps finchè non viene summoned da qualcuno che abbia l'abilità di farlo.



MITICA VILLAGE

Mitica Village è uno dei due villaggi rimanenti degli originari 7 Villaggi che un tempo sorgevano all'interno del Regno di Anumun. 7 Villaggi per 7 Tribù, ognuna con le sue carattestiche e le sue prerogative. 7 Villaggi, 7 tribù, 7 sacri ordini. Dopo lo Splintering, e dopo la Seconda Era rimasero soltanto 2 Villaggi di quelli che un tempo erano i 7 in tutto il Regno di Anumun. Uno è Mitica Village, l'altro è Palavan Village: appartenenti rispettivamente alle tribù di Mitica Tribe e Palavan Tribe. Un tempo i 7 Villaggi formavano la vita reale del Regno di Anumun e le 7 tribù interagivano tra di loro sia in tempi di pace che di guerra, sia per il commercio che per il raccolto. Poi le tribù improvvisamente si ridussero drasticamente, soltanto due sopravvisero allo Splintering e alle Grandi Invasioni. Due tribù rimaste, le più coraggiose, le più ardue, le più vere.


MITICA HEADHUNTER

Combattente mitico della Tribù dei Mitica, una delle due rimanenti delle originali 7 tribù che popolavano il Regno di Anumun. Come tutti i suoi simili è basso di statura e la circonferenza della testa è 5 volte quella di un umano. Da sempre impegnato per la difesa dei propri territori, nato ormai 280 anni fa, entrando con l'anima nel corpo del suo antenato, resta ancora oggi un simbolo per il suo villaggio e per tutto il Regno di Anumun. La Tribù dei Mitica ha questa particolarità, quando un membro della tribù muore il corpo non si decompone. L'anima di una nuova entità entra in quel corpo facendo si che nello stesso corpo si succedano più personalità. L'ultimo grande combattimento a cui prese parte fu contro i vicini di Palavan, storica rivale della Tribù dei Mitica.



Dalle puntate precedenti

" Tu... tu ... tu sei.. non è possibile!" disse Sinder.

" Sono Claudius Greenforth!" esclamò a gran voce Swamp Thing


" Hai detto che le scritture parlavano di alcuni visitatori che ti avrebbero salvato e che ti avrebbero portato con loro a Lyveria" disse Sinder.

Dopo un attimo di pausa aggiunse: " Pensi che possiamo essere noi i visitatori di cui parlavano le scritture?"


" Il suo nome all'interno delle scritture era Dúnadan, che nella nostra lingua vuol dire uomo dell'ovest". rispose Swamp Thing.

" Uomo dell'ovest?" chiese Sinder.

Mentre pronunciava quelle parole, le sue mani iniziarono a brillare di una luce pulsante che si irradiò in tutto lo Spellbook.

Proprio in quel momento la profezia sembrava essersi avverata, le scritture avevano detto il giusto.


Un nuovo inizio parte 2

Il nuovo viaggio verso la nuova tappa era appena cominciato, gli amici Umani si erano rimessi in marcia dopo il soggiorno al Mitica Village. Ora viaggiavano verso Palavan Village, altra tappa obbligata lungo il loro percorso di ritorno verso Lyveria.

Le strade erano libere, sembrava non esserci nessuno nei dintorni. Nessun umano, nessuna bestia, nessun carro merci.

La lunga via davanti a loro era molto larga, proprio perchè veniva anticamente sfruttata per trasportare merci ed animali. Era una via che serviva al commercio e agli spostamenti logistici, ma non era insolito trovare qualche viaggiatore.

" Chi sa quanto manca per casa" disse Finnerick.

" Ancora qualche giorno, forse un mese o meno" rispose Claudius.

" Un mese?" disse Finnerick.

" Eh si, a meno che non ci ritroviamo di fronte ad un imprevisto" rispose Claudius.

" No, basta imprevisti!" disse Finnerick.

" Eheh Finn, se c'è una cosa che ho imparato da questa esperienza è che l'imprevisto è sempre dietro l'angolo" disse Sinder.

" Si, lo so. Hai ragione, ma se la linfa vitale di questo nostro Regno è dalla nostra parte... allora avremmo trovarci di fronte a tanti imprevisti che ci basterebbero per tutta la nostra vita" disse Finnerick.

" Eh già..." disse amareggiato Sinder.

" Che hai Sinder? Sei strano ultimamente" rispose Finnerick.

" Niente, Finn... sono stanco" rispose Claudius.

" Tutti lo siamo, ancora un pò e saremo a casa! Un ultimo sforzo" lo incoraggiò Finnerick.

" Non si tratta di stanchezza fisica, ma mentale" intervenne Claudius.

" Mentale? Ah, per la questione del Summoner... dici?" rispose Finnerick.

" Si. Portare questo fardello richiede molte energie, oltre che fisiche, servono energie mentali. Sinder ha appena iniziato, più avanti le fatiche saranno moltiplicate. Ma piano piano imparerai a reggere tutto il peso" disse Claudius rivolgendosi a Sinder.

" Lo spero Claudius, il fatto è che... ho paura" disse Sinder.

" Paura di cosa?" chiese FInnerick.

" Paura di non essere all'altezza, paura di non riuscire a reggere questo peso, paura di non riuscire ad essere in grado di sopportarlo. Paura di poter fallire. Paura di non essere pronto" rispose Sinder.

" Sinder, è normale avere paura. Tutti noi ne abbiamo, tu forse hai qualche timore in più. Essere un Summoner comporta grandi responsabilità, ma può essere anche piacevole. Ovviamente sta a te decidere cosa fare con i tuoi poteri e le tue abilità. Potresti combattere come potresti decidere di non farlo. Potresti metterti a servizio del Re Wilhelm, potresti decidere di unirti a qualche altro gruppo. Potresti servire Lyveria, sia con la guerra che con la pace" rispose Claudius.

" Per ora, ho troppi pensieri. Una volta arrivati a Lyveria deciderò" disse Sinder.

Così gli Umani continuarono a camminare, un lungo tratto lo fecero in silenzio.

Poi, all'improvviso, un rumore tra gli arbusti li svegliò dal loro terpore mentale.

" Cos'è stato?" chiese Finnerick.

" Non lo so Finn, sarà qualche bestia" rispose Sinder.

" Vi prego, basta incontri strani, non ce la faccio più" rispose Finnerick.

Il rumore sembrava essersi fermato, ma nonostante ciò gli Umani avvertivano una presenza.

" C'è qualcuno qui" disse Claudius.

" Ci stanno seguendo?" chiese Finnerick.

" Non lo so, lo scopriremo presto" rispose Claudius.

Così gli Umani si fermarono e si rivolsero verso la zona da cui proveniva il rumore.

" Se c'è qualcuno, che esca fuori! Non vogliamo problemi" disse a gran voce Finnerick.

Silenzio.

" Ragazzi secondo me ci stiamo suggestionando troppo, proseguiamo. Qui non c'è nessuno" disse sicuro Sinder.

Così gli Umani ripresero a camminare, ma proprio quando avevano dato il loro quarto passo, il rumore si ripresentò. Questa volta era molto più vicino rispetto alla prima volta.

" Fermi!" disse Claudius.

" Diamine, ci risiamo" rispose Finnerick.

To Be Continued

pngegg_1_.png

Se volete dare uno sguardo alla Lore di Splinterlands vi lascio il link dell'enciclopedia:

https://www.splinterlore.com/encyclopedia

Se non siete iscritti a Splinterlands e volete provare questo splendido gioco, vi lascio il mio refferal link qui di seguito:

https://splinterlands.com?ref=ivanslait

Tutte le immagini appartengono a Splinterlands e i diritti sono a loro riservati. Ho usato le immagini del gioco catturandole attraverso Screenshot

H2
H3
H4
3 columns
2 columns
1 column
22 Comments
Ecency